Regione Campania Borse di Studio

Dettagli della notizia

Avviso borse di studio 2021 per studenti scuole secondarie. Presentazione domande online entro 12 maggio. Importo 250€. Requisiti ISEE ≤ 15.748,48€.

Data:

21 Marzo 2022

Tempo di lettura:

Descrizione

AVVISO Borse di studio 2021
Anno scolastico 2021-2022


Premesso

Che il D.Lgs. del 13 aprile 2017, n. 63, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 16 maggio 2017 n. 112, suppl. ordinario n. 23, ha disposto l’istituzione del Fondo unico per il welfare dello studente e per il diritto allo studio per l’erogazione di contributi, sotto forma di borse di studio, a favore degli studenti iscritti alle scuole secondarie di secondo grado al fine di contrastare la dispersione scolastica;

Che, quindi, in considerazione dell’Intesa del 16 dicembre 2021, veniva reso il D.M. del 22 dicembre 2021, n. 356, con la relativa attestazione di registrazione del provvedimento presso l’Ufficio Centrale di Bilancio e i competenti organi di controllo;

Premesso altresì

Che il Ministero dell’Istruzione Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico Ufficio II, diramava le “indicazioni operative per la determinazione degli elenchi regionali e la trasmissione degli studenti beneficiari al ministero dell’istruzione”;

Che veniva ivi specificato che “le borse di studio saranno erogate dal Ministero

dell’Istruzione ai beneficiari mediante il sistema dei bonifici domiciliati, sulla base degli elenchi dei beneficiari trasmessi dalle Regioni”, con obbligo in capo alle Regioni di “individuare gli importi delle singole borse di studio per gli effettivi beneficiari e trasmettere i relativi elenchi al Ministero dell’Istruzione. Per ogni studente beneficiario saranno richiesti i seguenti dati: NOME, COGNOME; CODICE FISCALE, CODICE MECCANOGRAFICO DELL’ISTITUZIONE SCOLASTICA, IMPORTO DELLA SINGOLA BORSA DI STUDIO”.

Normativa di riferimento

La Regione Campania adotta il presente Avviso in coerenza ed attuazione della seguente normativa:

Lgs n. 297 del 16 aprile 1994, testo unico delle disposizioni vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado;

P.R. n. 249 del 24 giugno 1998, come integrato dal D.P.R. n. 235 del 21 novembre 2007, “Regolamento recante lo statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria”;

P.R. n. 275 del 8 marzo 1999 “Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, ai sensi dell’art. 21 della legge 15 marzo 1997, n. 281”;

n. 62 del 10 marzo 2000 “Norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione”;

Lgs 13 aprile 2017, n. 63, recante “Effettività del diritto allo studio attraverso la definizione delle prestazioni, in relazione ai servizi alla persona, con particolare riferimento alle condizioni di disagio e ai servizi strumentali, nonché potenziamento della carta dello studente, a norma dell’articolo 1, commi 180 e 181, lettera f), della legge 13 luglio 2015, n.107”;

M. 356/2021 – impiego borse di studio 2021.

ARTICOLO 1 - Finalità

Il presente Avviso persegue, su tutto il territorio regionale, l’affermazione del diritto allo studio degli studenti fino al completamento del percorso di istruzione secondaria di secondo grado. Lo scopo è quello di assicurare la corresponsione di 29.017 borse di studio per il sostegno del diritto allo studio, finalizzato a garantire il consolidamento del sistema scolastico         ed      il        potenziamento      delle opportunità per     le       famiglie       campane.

ARTICOLO 2 - Beneficiari

Sono beneficiari di borsa di studio 29.017 studenti frequentanti le scuole secondarie di secondo grado del sistema nazionale di istruzione (pubbliche e private paritarie) che insistono sul territorio della Regione Campania, in possesso del requisito di cui al successivo articolo 3, riferito alla situazione economica della famiglia di appartenenza.

ARTICOLO 3 - Requisiti

Per partecipare al presente Avviso per l’erogazione della borsa di studio, l’attestazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) del nucleo familiare del beneficiario non potrà essere superiore ad euro 15.748,48.

ARTICOLO 4 - Modalità di presentazione delle domande

La presentazione delle domande dovrà essere effettuata, a pena di inammissibilità della domanda e dunque di esclusione, da uno dei genitori o da chi ne ha la potestà, o dallo studente beneficiario, se maggiorenne, utilizzando esclusivamente l’apposita piattaforma on-line all’indirizzo https://iostudio.regione.campania.it e seguendo le prescrizioni in essa indicate.

In caso di genitori non conviventi la domanda dovrà essere presentata dal genitore presente nell’attestazione ISEE in uno al beneficiario.

In particolare, in piattaforma dovranno essere allegati, a pena di inammissibilità ed esclusione:

la domanda, che dovrà essere quella generata dal sistema, compilata on-line accedendo, previa registrazione alla piattaforma https://iostudio.regione.campania.it;
il documento di riconoscimento e il codice fiscale del richiedente (genitore, tutore, studente maggiorenne) in corso di validità, acquisiti in formato digitale fronte retro e posizionati su unico foglio. In caso di tutore, il file unico in formato PDF o in altre estensioni valide per i file fotografici (come meglio specificato durante la fase di compilazione), dovrà comprendere anche copia del Decreto di nomina del

Tribunale;

certificazione ISEE in corso di validità.

Dovrà inoltre essere allegato:

il documento di riconoscimento e il codice fiscale del beneficiario (alunno minorenne) acquisiti fronte retro in formato digitale e posizionati su unico foglio;

La documentazione di cui alle lettere a) b) c) d) del presente articolo, dovrà essere completa e leggibile in tutti i suoi contenuti, ed inviata in formato PDF o in altre estensioni valide per i file fotografici (come meglio specificato durante la fase di compilazione).

ARTICOLO 5 - Risorse disponibili

Ai sensi del D.M. del 27 dicembre 2019 n.1178, attuativo dell’art. 9, comma 4 del D.Lgs.

63 del 2017 (D.M. 22 dicembre 2021 n. 356), al fine di contrastare la dispersione scolastica, le risorse destinate al presente avviso ammontano ad euro 7.254.361,80.

ARTICOLO 6 - Importo delle borse di studio

Per l’intervento relativo all’anno scolastico 2021/2022, l’importo unico della borsa di studio è stabilito in euro 250,00.

ARTICOLO 7 - Termini di presentazione delle domande

I termini di presentazione delle domande sono fissati dalle ore 09.00 del 27 aprile 2022 alle ore 22.00 del giorno 12 maggio 2022. La piattaforma per la presentazione della domanda sarà accessibile durante tutto il periodo del bando dalle ore 9.00 alle ore 22.00.

ARTICOLO 8 - Ammissibilità e Graduatoria

La verifica dell’ammissibilità delle richieste dovrà accertare la sussistenza dei seguenti requisiti:

ammissibilità del beneficiario (art.2 del presente Avviso);
possesso dei requisiti di cui all’articolo 3 del presente Avviso;
trasmissione della domanda di partecipazione nelle forme e nelle modalità previste all’articolo 4 del presente Avviso;
osservanza dei termini di presentazione delle domande di cui all'art. 7 dell'Avviso. Saranno erogate borse di studio dell’importo di euro 250,00 fino ad esaurimento delle risorse disponibili pari ad euro 7.254.361,80.

Qualora le risorse disponibili non fossero sufficienti a soddisfare tutte le richieste pervenute entro i termini stabiliti dall’Avviso, verrà stilata una graduatoria secondo l’ordine crescente dei valori ISEE.

A parità di valore ISEE, verrà considerato l'ordine cronologico di presentazione della richiesta.

Le borse di studio verranno erogate dal MIUR - come previsto dall’art. 4 del D.M. attuativo del D.Lgs. n. 63/2017 - mediante bonifico domiciliato.

Anche successivamente all’erogazione delle borse di studio, saranno effettuati controlli a campione per verificare la veridicità delle informazioni ricevute sotto forma di autocertificazione.

ARTICOLO 9 - Informazioni sull’Avviso pubblico e indicazione del responsabile del procedimento

Il presente Avviso, comprensivo degli allegati, è reperibile sul sito internet della Regione

Campania all’indirizzo: www.regione.campania.it

Responsabile del procedimento è il dirigente pro tempore della UOD Istruzione.

Per le comunicazioni con la Regione Campania utilizzare il seguente indirizzo di posta elettronica certificata: bandoborsedistudio@pec.regione.campania.it

Per le informazioni relative al presente avviso, alle modalità di presentazione della domanda di partecipazione, alla documentazione da allegare e all’erogazione del contributo sarà attivato un supporto operativo ed un servizio di help desk. Gli orari e le modalità saranno adeguatamente pubblicizzati sulla piattaforma https://iostudio.regione.campania.it.

ARTICOLO 10 – Informativa sul trattamento dei dati personali ai fini del servizio di erogazione dei benefici di cui al D.Lgs. 63/2017, art. 9

Il Ministero dell’Istruzione, con sede in Roma, Viale Trastevere 76/A, è “Titolare” del trattamento per l’espletamento del servizio nazionale di erogazione voucher finalizzato all’assegnazione dei benefici di cui al Fondo unico per il welfare dello studente e per il diritto allo studio articolo 9, comma 1 del D.Lgs. del 13 aprile 2017, n. 63.

Ai sensi dell’articolo 9, comma 5 del suddetto decreto legislativo e degli artt. 3 e 4 del D.M. n. 356/2021, le Regioni individuano gli importi delle borse di studio e gli effettivi beneficiari e trasmettono i relativi elenchi al Ministero operando - in qualità di Responsabili del trattamento - ai sensi dell’art. 28 GDPR, e comunicando esclusivamente i seguenti dati strettamente necessari per l’espletamento del servizio:

a) Dati anagrafici: Nome, Cognome e Codice fiscale;

b) Altri Dati: Codice meccanografico dell’istituto scolastico di frequenza e importo della borsa di studio individuato dalla Regione.

Per informazioni inerenti alla protezione dei dati sono disponibili tutti i dettagli di seguito descritti nella presente informativa e possono essere richieste ulteriori informazioni all’indirizzo di posta elettronica dgsip.segreteria@istruzione.it.

Tra il Ministero dell’Istruzione, in qualità di Titolare e la Regione Campania, con sede in Napoli, Via Santa Lucia, 81, è stata sancita l’intesa in sede di Conferenza unificata di cui alla seduta del 16 dicembre 2021, a seguito della quale, in ottemperanza al predetto comma 4, articolo 9 del D.Lgs. 63/2017, è stato adottato il D.M. n. 356/2021 che disciplina il rapporto tra Ministero dell’Istruzione e Regioni relativamente alle procedure di individuazione degli studenti beneficiari e di trasmissione dei dati necessari per l’erogazione della borsa di studio, incluso l’importo economico della borsa di studio. Che, pertanto, la Regione Campania è designata Responsabile del trattamento, ex art. 28 Reg. (UE) 2016/679. Il Responsabile del trattamento effettua, per conto del Titolare, e nei limiti delle disposizioni riportate nel D.M. n. 356/2021, le seguenti attività di trattamento:

individuazione degli studenti beneficiari delle borse di studio di cui all’articolo 9 del D. Lgs. 63/2017 e raccolta dei dati strettamente necessari all’espletamento delle finalità del trattamento, in ottemperanza agli artt. 3 e 4 del suddetto D.M. n. 356/2021;
trasmissione telematica dei nominativi dei beneficiari individuati dalle Regioni al Ministero dell’Istruzione attraverso un’area riservata accessibile ai soli referenti regionali autenticati all’interno del Portale dello Studente

www.istruzione.it/studenti, per l’associazione dell’importo della singola borsa di studio allo studente;

gestione ed esecuzione delle richieste di assistenza inoltrate dagli Interessati in riferimento alla determinazione dell’elenco degli studenti beneficiari e alla rettifica dei dati personali eventualmente errati o incompleti, per consentire l’erogazione del beneficio da parte del Titolare.

Maggiori informazioni indirizzate al Titolare ed inerenti la protezione dei dati possono essere richieste all’indirizzo di posta elettronica dgsip.segreteria@istruzione.it.

Tutte le informazioni e gli eventuali chiarimenti di carattere tecnico-amministrativo da indirizzare al Responsabile del trattamento in merito alle tematiche afferenti il diritto alla privacy di cui al presente Avviso pubblico possono essere richieste a mezzo email all’indirizzo dpo@regione.campania.it. La Regione Campania tratterà le informazioni relative alla procedura in oggetto unicamente al perseguimento delle proprie finalità istituzionali di cui al presente Avviso.

A meno che l’Interessato non esprima esplicitamente la propria volontà di rimuoverli, i dati personali dell’Interessato saranno conservati fino a che saranno necessari rispetto alle legittime finalità di legge per le quali sono stati raccolti. I dati utilizzati saranno trattati e conservati su archivi informatici e telematici situati in paesi nei quali è applicato il GDPR (paesi UE), ai fini esclusivi dell’assolvimento delle finalità istituzionali di servizio sopra-descritte e per il tempo strettamente necessario a garantire il corretto funzionamento del servizio e, comunque, minimizzati in ottemperanza a quanto previsto dalle norme vigenti in materia.

Tutte le informazioni suddette potranno essere utilizzate da dipendenti della Regione Campania, che rivestono la qualifica di Soggetti autorizzati al trattamento dei dati personali, per il compimento delle operazioni connesse alle finalità del trattamento.

Il Titolare, oltre che il Responsabile, potranno inoltre comunicare alcuni dei dati in suo possesso alla Pubbliche Autorità, all'Amministrazione Finanziaria ed ogni altro soggetto abilitato alla richiesta per l'adempimento degli obblighi di legge. Tali Enti agiranno in qualità di distinti "Titolari" delle operazioni di trattamento.

Il conferimento dei dati non ha natura facoltativa, il rifiuto di fornire i dati richiesti dall’ente determinano, l'inammissibilità o l'esclusione della proponente dalla partecipazione all’Avviso.

Il Regolamento UE n. 2016/679 riconosce all’interessato l'esercizio di alcuni diritti, tra cui:

il diritto di accesso ai dati (art. 15 Regolamento (UE) 2016/679) il diritto di rettifica e/o cancellazione (diritto all’oblio) dei dati (artt. 16-17 Regolamento (UE) 2016/679)
il diritto alla limitazione del trattamento (art. 18 Regolamento (UE) 2016/679)
il diritto alla portabilità dei dati digitali (art. 20 Regolamento (UE) 2016/679)
il diritto di opposizione al trattamento (art. 21 Regolamento (UE) 2016/679) - il diritto di revoca del consenso al trattamento per i dati di cui all’art. 9 par. 1 (art. 13 co. 2, lett. c).

Titolare del trattamento è Il Ministero dell’Istruzione, con sede in Roma, Viale Trastevere 76/A.

La REGIONE CAMPANIA - D.G. 11 PER L'ISTRUZIONELA FORMAZIONE, IL LAVORO E LE POLITICHE GIOVANILI - U.O.D. 1 – Istruzione è soggetto designato quale Responsabile del trattamento dei dati personali.

Il DPO (Data Protection Officer) del Responsabile esterno – Dott. Vincenzo Fragomeni - può essere contattato all’indirizzo email: dpo@regione.campania.it o all’indirizzo pec: dpo@pec.regione.campania.it

Per l'esercizio dei diritti previsti agli artt. 13, 15-18, 20 e 21 del Regolamento UE n. 2016/679, l’Interessato potrà rivolgersi in ogni momento al Titolare del trattamento per avere piena chiarezza sulle operazioni effettuate sui dati riferiti.

Ultimo aggiornamento: 15/09/2023, 17:00

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri