Accesso agli atti in materia edilizia per un edificio

  • Servizio attivo

Accesso agli atti per le pratiche edilizie: visione e rilascio della documentazione relativa alle pratiche edilizie.


A chi è rivolto

Il diritto di accesso documentale agli atti in materia edilizia può essere esercitato dai soggetti titolari di un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l'accesso.
Cittadini, professionisti, agenzie immobiliari.

Descrizione

L’accesso documentale o procedimentale è uno strumento finalizzato a proteggere interessi giuridici particolari di soggetti che sono portatori di un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l’accesso, e si esercita con la visione o l’estrazione di copia di documenti amministrativi.

L’istituto è disciplinato dagli artt. 22 e seguenti della legge n. 241 del 1990, nonché dal decreto del Presidente della Repubblica 12 aprile 2006, n. 184 (“Regolamento recante disciplina in materia di accesso ai documenti amministrativi”); con deliberazione di Consiglio Comunale n. 24 del 24.07.2020 l’ Ente ha inoltre adottato un proprio regolamento in materia di accesso, con cui vengono fra l’altro individuate le tipologie di documenti amministrativi di competenza sottratti all’accesso, ai sensi dell’articolo 24 della citata legge, e fornite indicazioni operative.

Il Comune garantisce a tutti i cittadini l’esercizio del diritto di accesso, cioè il diritto di esaminare ed avere copia dei documenti amministrativi dalla stessa creati o detenuti, allo scopo di favorire la partecipazione e di assicurare la trasparenza e l’imparzialità dell’azione amministrativa.
Quali documenti si possono esaminare ed avere in copia? Tutti i documenti amministrativi del Comune sono accessibili, ad eccezione di quelli riservati per espressa indicazione di legge e fatte salve le esigenze di riservatezza di altri soggetti citati nei documenti richiesti. Non sono accoglibili richieste generiche, che non forniscano gli elementi necessari all’esatta individuazione della documentazione da rilasciare e non sono comunque ammissibili istanze di accesso preordinate ad un controllo generalizzato dell'operato delle pubbliche amministrazioni.

Come fare

L’istanza, redatta su carta semplice, può essere presentata al Comune di Santa Maria la Fossa, con le seguenti modalità: • a mezzo posta o fax, unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del richiedente; presso gli uffici: Ufficio Tecnico Comune di Santa Maria la Fossa - P.zza Europa, 4 PEC dall’indirizzo PEC del richiedente agli indirizzi: protocollo.santamarialafossa@asmepec.it , tecnico.santamarialafossa@asmepec.it Mail dall’indirizzo mail del richiedente unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del richiedente, agli indirizzi: protocollo.santamarialafossa@asmepec.it , tecnico.santamarialafossa@asmepec.it Personalmente unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del richiedente, presso l’Ufficio Tecnico negli orari: 9.00 - 12.30 lunedì-mercoledì e giovedì.

Cosa serve

L’istanza da redigere in carta semplice e da presentare all’Ufficio Tecnico nelle modalità sopra descritte deve contenere almeno le seguenti informazioni:

  • l’identità dell’interessato, comprovata da fotocopia del documento di identità, in corso di validità, ed in caso di poteri rappresentativi, da idonea documentazione comprovante il titolo di rappresentanza;
  • gli estremi del documento oggetto della richiesta ovvero gli elementi necessari ad una sua facile e corretta individuazione;
  • l’interesse, diretto, concreto ed attuale, connesso alla richiesta e, ove occorra, la comprova del medesimo.
  • La modalità di trasmissione della documentazione richiesta

Nel caso si presenti la domanda di accesso per conto di terzi o in qualità di legale rappresentante, si precisa che le eventuali deleghe di rappresentanza possono essere prodotte anche attraverso una dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 D.P.R. 445/2000 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa).

L’istanza prevede il pagamento di € 15,00 per diritti di segreteria

  • Istanza
  • Documento di identità del richiedente
  • Versamento di 15,00 € tramite procedura Pago PA

Cosa si ottiene

Accesso agli atti in materia edilizia per un edificio

Tempi e scadenze

La data di presentazione, al fine del computo dei termini, è quella in cui l’istanza perviene all’Amministrazione da identificarsi, rispettivamente, in:

  • ricevuta di avvenuta consegna.
  • il rapporto di trasmissione.
  • ricevuta di ritorno ovvero il timbro di arrivo dell'Amministrazione

La richiesta, debitamente e correttamente compilata, una volta ricevuta e protocollata, viene trasmessa al Settore/Servizio interessato per gli adempimenti di competenza. Se la richiesta è irregolare o incompleta, entro dieci giorni il responsabile del procedimento ne dà comunicazione al richiedente con ogni mezzo idoneo a comprovarne la ricezione, invitandolo a regolarizzare l’istanza nel termine di dieci giorni dal ricevimento della medesima, trascorso il quale l’istanza viene archiviata. Eventuale richiesta di integrazione dell’istanza interrompe il termine di conclusione del procedimento che ricomincia a decorrere dalla presentazione della richiesta corretta e completa.

Nel caso in cui il soggetto nell’istanza indichi un Settore/Servizio diverso da quello competente, il Settore/Servizio che ha erroneamente ricevuto l’istanza la trasmette d’ufficio a quello competente ad evaderla, senza ulteriore aggravio del procedimento, assegnandola per competenza attraverso i programmi di gestione informatica in uso presso l'Ente.

Il responsabile del procedimento è tenuto a dare comunicazione dell’istanza ai soggetti controinteressati, individuati o facilmente individuabili, che dall’esercizio dell’accesso vedrebbero compromesso il loro diritto alla riservatezza, mediante invio di copia dell’istanza con raccomandata con avviso di ricevimento o per via telematica per coloro che abbiano consentito tale forma di comunicazione. I controinteressati entro dieci giorni dal ricevimento della predetta comunicazione possono presentare motivata e documentata opposizione alla richiesta di accesso. La notifica ai controinteressati costituisce causa di interruzione dei termini di conclusione del procedimento. Accertata la notifica della comunicazione e decorso il suddetto termine, da computarsi dall'ultima ricezione, il responsabile del procedimento assume la propria decisione in merito alla richiesta di accesso e conclude il procedimento con adeguata motivazione.

I soggetti competenti, una volta esperita la fase istruttoria, qualora assentano all'accesso, avvisano tempestivamente l’istante.

Ricevuta l’istanza, l’Amministrazione risponde entro 30 giorni.

Decorso inutilmente tale termine, la richiesta si intende respinta.

Quanto costa

L’esame e il rilascio di della documentazione è soggetto al pagamento di Diritti di segreteria € 15,00 per ogni richiesta di accesso agli atti in materia edilizia per un edificio.

Costi di produzione:

Foglio formato A4 bianco e nero: € 0,20 per ogni facciata

Foglio formato A4 a colori: € 0,26 per ogni facciata

Foglio formaot A3 a bianco e nero: € 0,40 per ogni facciata

Foglio formato A3 a colori:  € 0,52 per ogni facciata

Documenti

Accedi al servizio

Uffici che erogano il servizio:

Servizio Lavori pubblici e Manutenzioni

L'ufficio servizi LL.PP. e Manutenzioni si occupa del patrimonio urbanistico pubblico e privato ed è preposto alla salvaguardia, al controllo ed alla disciplina del territorio comunale.

Responsabili:

Ulteriori informazioni

  • Legge n.68 del 19.3.1993
  • D.lgs. n. 33 del 14 marzo 2013
  • Legge n. 241 del 7 agosto 1990
  • Decreto del Presidente della Repubblica 12 aprile 2016, n. 184
  • Delibera di G.C. N.10 del 20/01/2022 RIDETERMINAZIONE DIRITTI DI SEGRETERIA IN MATERIA URBANISTICO EDILIZIA E DIRITTI DI ISTRUTTORIA PRATICHE EDILIZIE.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Area Tecnica

Telefono: 0823 993737

Pec: tecnico.santamarialafossa@asmepec.it

Email: utc.santamarialafossa@outlook.it

Unità Organizzativa Responsabile

Area III- Area Tecnica

Il Settore Tecnico si occupa del patrimonio urbanistico pubblico e privato ed è preposto alla salvaguardia, al controllo ed alla disciplina del territorio comunale.

Municipio di Santa Maria la Fossa

Via Municipio

Santa Maria La Fossa (CE), 81050

Responsabili:
Argomenti:

Pagina aggiornata il 26/02/2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri